mercoledì, 17 agosto 2022
spinner
Data di pubblicazione: 04 September 2015

Lega: "Ancora violenza sui Vigili Urbani"

Maremmanews
Sicilia
Grosseto: "Il Sig prefetto cosa aspetta a convocare il comitato d'ordine è sicurezza pubblica? A noi sembra che ci sia un'emergenza!! ci deve scappare il morto? Alla luce di alcuni episodi di violenza accaduti nelle nostre zone - mi riferisco in particolar modo all'aggressione delle vigilesse ed al pestaggio del capotreno - vorrei

esprimere anzitutto il mio elogio personale e della Lega Nord Toscana di Grosseto per l'operato impeccabile svolto sul posto di lavoro dalla Polizia municipale in occasione dei bliz anti abusivismo e per il controllo del territorio. In certe situazioni questi agenti rischiano veramente la vita nello svolgere il loro lavoro. Detto ciò faccio i miei più sinceri auguri di guarigione sia alle vigilesse che al capotreno, aggrediti dagli stranieri. Questi episodi a mio parere mettono in evidenza la progressiva recrudescenza degli atti di violenza nei confronti di chi cerca di far rispettare le leggi. Credo altresì, visti gli sbarchi quotidiani, che con questi episodi di violenza dovremmo imparare a conviverci sempre più spesso. La cosa che a me fa preoccupare e non poco è la realtà dei fatti che questi episodi portano alla luce: noi comuni cittadini e le forze dell'ordine siamo sempre più deboli e meno protetti, mentre questi abusivi, clandestini, migranti o come li si vuol chiamare sono sempre più forti e prepotenti nei confronti delle nostre regole e leggi. Perché la situazione non peggiori occorre un giro di vite nei confronti di chi non rispetta le nostre regole e leggi. Ora riporto di seguito alcune mie considerazioni personali per cercare di risolvere i problemi alla luce dei fatti accaduti.

A Grosseto abbiamo alcune caserme tra le più prestigiose d'Italia in ambito internazionale, con uomini altamente preparati e ben addestrati per missioni all'estero. Visto che le operazioni di controllo dell'abusivismo sulle nostre spiagge vengono fatte saltuariamente e con accordi promossi con la Questura, non sarebbe più logico coinvolgere anche l'esercito durante lo svolgimento di queste operazioni? Se oltre ai cinque vigili e vigilesse ci fossero stati anche qualche decina di militari certe cose a mio parere non sarebbero successe. Per quanto riguarda i controlli sui treni, visto che la maggior parte di questi episodi avviene per il mancato pagamento del biglietto,basterebbe fare come per le metropolitane, varchi di accesso ai binari delle varie stazioni, con controllo del biglietto; a Grosseto addirittura sarebbe anche molto semplice, visto che il sottopasso è uno e gli ingressi solo due.

Chi ha il biglietto accede ai binari per prendere il treno, chi non lo ha resta al di fuori dei varchi. Queste soluzioni sono di una semplicità assoluta, e con un minimo di coordinamento e di buona volontà potremmo far lavorare in modo tranquillo e sereno tutti quegli uomini e donne che ogni giorno svolgono il propio lavoro nel far rispettare le leggi e le regole a salvaguardia di tutti quanti. Pertanto, di fronte a certi episodi, applicare tolleranza zero nei confronti di questi delinquenti abusivi e violenti è il minimo che si possa chiedere".

Paolo Pazzagli Lega Nord Toscana Grosseto

Paola Piu Lega Nord Toscana Roccastrada


Fonte:
Maremmanews
Articoli simili