venerdì, 19 agosto 2022
spinner
Data di pubblicazione: 09 March 2015

Grave aggressione alla polizia municipale

Uff. Stampa
Piemonte
Grave episodio criminale ieri notte ai danni di due operatori di polizia municipale nel centro storico di Foggia.
Verso le ore 01,30 due marescialli del corpo di polizia municipale del capoluogo dauno impegnati nei consueti controlli all'intersezione tra via Arpi e piazza Cattedrale, hanno notato un gruppo di ragazzi (circa 10) che avevano preso di mira l'auto di servizio parcheggiata poco distante con lanci di bicchieri e lattine. Quando i due operatori si sono avvicinati per i controlli del caso, i ragazzi in un primo momento si sono allontanati ma, successivamente, sono tornati verso il veicolo della polizia municipale scagliando pietre e bottiglie questa volta contro i due marescialli e colpendone uno alla caviglia ma senza fortunatamente provocargli danni fisici. Prontamente altri colleghi di servizio nei paraggi sono intervenuti mettendo in fuga i malintenzionati. A nulla sono servite le ricerche per individuare i responsabili di questo ignobile gesto che hanno fatto perdere le loro tracce.
La UIL FPL oltre ad esprimere solidarietà ai due colleghi aggrediti, condanna fortemente quanto accaduto. Aggredire due operatori di polizia municipale in servizio notturno per garantire sicurezza ai tanti cittadini che di notte vivono il centro storico della città è un atto che non deve passare inosservato e di cui le istituzioni tutte devono tener conto.
Con troppa facilità il Corpo della polizia municipale di Foggia viene preso di mira da sterili polemiche che contribuiscono a creare un clima di vero e proprio odio nei confronti di chi tutti i giorni lavora per il bene comune nonostante le tante difficoltà legate alla grave carenza di personale e alla mancanza di una completa dotazione di mezzi e strumenti operativi.
Tutti gli otto operatori di servizio ieri nel centro storico e i due ufficiali erano armati di pistola ma è evidente che questa dotazione non basta a garantire la sicurezza degli agenti e dei cittadini in circostanze come quella di ieri dove, invece, sarebbe stato utile avere al seguito un distanziatore oltre al pratico spray urticante già in possesso degli appartenenti al Corpo.
La UIL FPL, nelle persone di Stefano Berardino e Gino Giorgione, apprezzando la favorevole disponibilità del Comandante del Corpo Col. Romeo Delle Noci, inoltrerà già da domani ennesima richiesta di incontro urgente con il Sindaco di Foggia Franco Landella per affrontare queste ed altre problematiche legate alla sicurezza degli operatori e dei cittadini.
Articoli simili