mercoledì, 17 agosto 2022
spinner
Data di pubblicazione: 08 September 2014

Solidarietà ai vigili urbani picchiati

Corriere di Ragusa
Sardegna
Solidarietà e vicinanza ai due vigili urbani aggrediti è stata espressa dai rappresentanti del Nuovo centrodestra. Il presidente del movimento, Mariagiovanna Gradanti, ed il capogruppo consiliare Pietro Zocco «esprimono, a nome di tutto il Ncd, solidarietà e vicinanza al comandante della Polizia municipale, Lucia Roccuzzo, ed all'ispettore Biagio Zocco, vittime di una brutale aggressione». «Nell'adempimento del dovere – scrivono in un comunicato stampa Gradanti e Zocco – in risposta ad una chiamata per sedare una lite, i due agenti si sono, difatti, trovati coinvolti in una situazione che ben presto è degenerata, rimanendo contusi a causa dei colpi ricevuti dall'uomo e necessitando del ricorso alle cure mediche. Il fatto, già grave di per sé, diviene ancor più odioso se si pensa che l'aggressione, deliberata ed inaudita, è avvenuta principalmente nei confronti di una donna, in divisa per di più, nell'esercizio delle sue funzioni. Il Nuovo centrodestra augura – concludono – una pronta guarigione al comandante Roccuzzo ed all'ispettore Zocco, ed auspica con forza che il responsabile di un atto tanto grave riceva una punizione esemplare per il gravissimo gesto compiuto».


LA LITE SFOCIATA IN PUGNI E CALCI AI VIGILI URBANI
Due vigili urbani picchiati, dopo esser intervenuti a mezzogiorno in via Bellini per sedare una futile lite. Dissensi fra vicini di casa hanno scatenato l'ira funesta di un operaio 45enne, Sergio Campailla, che, sentendosi vittima incompresa dei due vigili, ha prima piazzato una sberla in faccia e, poi, per "completare l'opera", ha assestato un calcio a Lucia Roccuzzo, comandante della Polizia municipale. L'infausta sorte è toccata anche all'ispettore Biagio Zocco, colpito dall´operaio nel tentativo di salvare il suo comandante. Considerato il precipitare degli eventi, a Roccuzzo e Zocco non è rimasto altro che chiedere l'intervento dei carabinieri. I militari dell'arma si sono precipitati in via Bellini a soccorrere i colleghi, traendo in arresto Campailla, che si trova ora ristretto agli arresti domiciliari, a disposizione dell'Autorità giudiziaria, quindi, in attesa d'esser interrogato. Risponderà davanti al giudice delle accuse di violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Nel frattempo, i malmenati Roccuzzo e Zocco si sono recati al pronto soccorso dell'ospedale Maggiore di Modica con la macchina di servizio. I sanitari, viste le contusioni riportate dai due sfortunati vigili urbani, hanno stabilito una prognosi di quattro giorni per entrambi.


Fonte:
Corriere di Ragusa
Articoli simili