mercoledì, 17 agosto 2022
spinner
Data di pubblicazione: 05 December 2014

Prendo la pistola a casa e vi sparo in testa"

RomaToday
Lazio
Da
Mike Tyson a
Clint Eastwood. Ennesima aggressione ai danni degli agenti della polizia municipale in servizio nella
Capitale. Dopo
l'agente preso a morsi da un camionista in via dei Due Macelli, per aver fatto rispettare il divieto di circolazione nel
Tridente, ancora "
botte di Natale" per i '
pizzardoni' romani presi di mira questa mattina alle 8:00 ad
Ostia. Lo rende noto il Sulpl.

SEQUESTRO DEL MOTORINO - L'aggressione si è verificata in
via delle Baleniere, all'incrocio con
via Capoverde. Qui due agenti motociclisti del X Gruppo Mare, che svolgevano servizio di viabilità, sono stati avvicinati da un
46enne che li ha presi di mira accusandoli di avergli sequestrato il ciclomotore alcuni giorni prima.

PISTOLA NELLA FONDINA - I colleghi, spiega il segretario romano del Sulpl
Stefano Giannini, hanno provato ad allontanare l'aggressore, visibilmente agitato. Questi però è ritornato alla carica provando a sottrarre la pistola di uno dei due agenti ma non riuscendoci. Poi le minacce nei confronti dei '
gemelloni': "
Vado a casa a prendere la pistola e vi sparo in testa".

COLLUTTAZIONE CON GLI AGENTI - A questo punto gli agenti del X Gruppo Mare hanno fermato l'aggressore. Ne è nata poi una colluttazione al termine della quale i due vigili urbani sono dovuti ricorerre alle cure dell'ospedale.

DAL MORSO AGLI SPARI - Una ennesima aggressione che rilancia l'allerta sulla sicurezza in servizio per i
'caschi bianchi' della Capitale: "
Dopo il morso ora arriviamo alle minacce di spari per la Polizia Locale -
conclude Giannini
- in questi giorni camminiamo in pratica con un bersaglio sulle spalle ma l'unica preoccupazione dell'amministrazione è quella di tagliare le spese sul personale con un nuovo contratto".


Fonte:
RomaToday
Immagini allegate
Articoli simili