venerdì, 19 agosto 2022
spinner
Data di pubblicazione: 05 June 2014

Scarcerati gli aggressori dei vigili urbani

Il Mattino
Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste
Condannati a sei mesi ma subito scarcerati dopo il processo per direttissima i tre extracomunitari protagonisti del pandemonio accaduto sabato scorso quando i vigili avevano intercettato alcuni venditori abusivi in Prato della Valle. I tre avevano aggredito i vigili ferendoli mentre stavano per fermare alcuni abusivi. «I poliziotti che arrestano i delinquenti cosa devono pensare di coloro che vanificano il loro lavoro con leggi che liberano tutti?» commenta il sindaco Ivo Rossi. «Sicurezza è una parola seria per essere lasciata in mano a persone che dicono una cosa a Padova e non fanno nulla Roma».
Questa vicenda, prosegue Rossi, « la dice lunga su quali siano i frutti avvelenati lasciati da governi e parlamenti a maggioranza Lega - centrodestra. Abbiamo un sottosegretario padovano che agita i problemi assieme al parlamentare di Cittadella che negli ultimi mesi invece di combinare qualcosa di concreto in Senato ha passato le settimane come un turista elettorale a Padova cianciando di sicurezza senza però indicare mai una soluzione in particolare su come rendere effettiva la pena».
Il finimondo, sabato scorso, è scoppiato verso le 16. I tre venditori abusivi con gli zaini pieni di finti occhiali Ray-Ban sono stati fermati dagli agenti della municipale, intenzionati a sequestrare loro tutto il materiale. È scoppiato un parapiglia con pugni e spintoni in mezzo alla gente. Alla fine sono finiti in manette in tre, di età compresa tra i 24 e i 32 anni. Due sono fratelli e hanno dichiarato di risiedere a Vicenza, il terzo è senza fissa dimora. Davanti al giudice dovevano rispondere di accuse che vanno dalla resistenza, all'oltraggio, alla violenza a pubblico ufficiale oltre che della vendita di materiale contraffatto (quasi 200 paia di occhiali).


Fonte:
Il Mattino
Articoli simili