domenica, 25 settembre 2022
spinner
Data di pubblicazione: 24 April 2014

Tifosi aggrediscono agenti della PL

Tuttomercatoweb
Lombardia
nota emessa dalla Questura di Como informa del provvedimento preso nei confronti di nove tifosi della squadra lariana, sottoposti a Daspo a causa di aggressione nei confronti di alcuni agenti di Polizia Locale.

Questa la ricostruzione dei fatti nella nota della Questura: "durante lo svolgimento della partita
Como-Albinoleffe tenutasi lo scorso 16 marzo (
e terminata sul punteggio di 2-2, ndr), personale della Polizia Locale di Como, intervenuto in Piazzale Somaini, invitava dei motociclisti comaschi a spostare i loro mezzi in altra zona. Mentre si allontanavano venivano oltraggiati da alcuni tifosi locali, seduti ai tavolini del bar ubicato nei pressi dell'hangar, loro abituale luogo di ritrovo. Considerata la gravità dell'oltraggio ricevuto e l'animosità dimostrata da uno dei soggetti autori degli insulti, gli operatori decidevano di procedere ad una compiuta identificazione, ma al fine di eludere le attività poste in essere dagli agenti un gruppo di altri supporters si prodigava con l'uso di forza e violenza, spintonando e colpendo gli operatori presenti e successivamente le unità della Polizia Locale, nel frattempo inviate in ausilio. L'azione messa in opera dai vari protagonisti si interrompeva solo con l'intervento di ulteriore personale delle forze di Polizia preposto per la gestione dell'ordine pubblico, permettendo il trasporto degli operatori colpiti al Pronto Soccorso per la successiva refertazione.
A seguito di tale grave episodio il Comando della Polizia Locale, unitamente alla Questura, ha attuato idonea indagine volta all'identificazione degli autori dell'aggressione per il successivo deferimento. Tale attività ha permesso di ricostruire la dinamica degli eventi, attribuendo ai partecipanti gravi differenti di responsabilità. A seguito di ciò il Questore della Provincia di Como ha emesso numero 9 DASPO (
Divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive, ndr). La durata degli stessi è stata graduata a seconda della gravità delle azioni commesse durante l'aggressione fisica e verbale: per tre tifosi, ritenuti gravemente responsabili, è stato previsto il divieto di accesso ai luoghi, ove si svolgono incontri di calcio di serie "A" , "B", Lega Pro, Coppe Nazionali ed Internazionali o pertite amichevoli a cui prendano parte squadre iscritte alle predette serie, pari ad anni cinque, per gli altri si è sceso ad anni tre e due.
Tutti i DASPO sono stati regolarmente notificati ed i tifosi destinatari del provvedimento non potranno, ognuno per il periodo previsto, seguire la loro squadra del cuore già a partire dal prossimo incontro".


Fonte:
Tuttomercatoweb
Articoli simili