mercoledì, 17 agosto 2022
spinner
Data di pubblicazione: 10 August 2013

Investe un agente per sfuggire all'alt

Uff. Stampa
Lombardia
In data 08/08/2013, durante un servizio di polizia stradale in Paderno d'Adda, una pattuglia intimava l'alt ad un ciclomotore sul quale erano a bordo due persone.
Il conducente del ciclomotore non si fermava all'alt, investiva uno degli Agenti e, abbandonato il veicolo alcune decine di metro dopo, si dava alla fuga a piedi.
Un imponente numero di uomini del Corpo Associato di Polizia Locale dei Comuni di Merate, Robbiate, Verderio Inferiore, Verderio Superiore e Paderno d'Adda, coordinati dal Comandante Giovanni Bacile, iniziava così le ricerche, che un'ora più tardi davano esito positivo e consentivano l'individuazione e l'identificazione di entrambi gli uomini.
Il conducente del veicolo veniva arrestato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e processato per direttissima; inoltre, i due uomini risultavano privi di titolo in corso di validità per soggiornare nel territorio italiano.
L'Agente coinvolto riportava un trauma al ginocchio, con prognosi di alcuni giorni.
L'arresto odierno e la richiesta di autorizzazione alla citazione diretta per violazione al D. Lgs. N. 286/1998 rappresentano un segno tangibile delle preziose attività di polizia giudiziaria svolte dal Corpo Associato al fine di garantire la tutela della sicurezza urbana; negli ultimi mesi, soprattutto da quando è stato istituito il turno di lavoro in orario notturno, sono infatti decine le persone denunciate a vario titolo per violazione alla Legge Bossi – Fini, guida in stato d'ebbrezza, guida senza patente, lesioni personali e altri reati.
Articoli simili