domenica, 7 agosto 2022
spinner
Data di pubblicazione: 18 January 2013

Palma, danni all'auto di un vigile

Giornale Sicilia
Sardegna
PALMA DI MONTECHIARO. L'auto di un agente della polizia municipale di Palma di Montechiaro è stata danneggiata da ignoti. L'episodio, reso noto ieri pomeriggio dal sindaco Rosario Bonfanti che ha diffuso un documento con il quale si è detto solidale con il vigile urbano, si è verificato martedì sera e ad indagare sull'accaduto sono i carabinieri della stazione cittadina ed i poliziotti del commissariato del Villaggio Giordano.
Il mezzo, secondo la ricostruzione degli investigatori, era in sosta in un'arteria prossima al comando della polizia municipale, sito in via Fiorentini, nel chiostro del Palazzo degli Scolopi che ospita il municipio. Ebbene, finito il turno di servizio, l'agente ha raggiunto la propria auto per tornare a casa, ma l'ha trovata danneggiata. Il danneggiamento, evidentemente, si è registrato di pomeriggio. Il vigile, infatti, aveva parcato l'auto al momento di prendere servizio, martedì pomeriggio, e l'ha trovata danneggiata di sera. Una volta scoperto l'accaduto il casco bianco ha avvertito i colleghi e questi ultimi hanno dato l'allarme. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e gli agenti della polizia municipale per i rilievi di rito. Sono state quindi avviate le indagini nel tentativo di scoprire gli autori del gesto.
Decisa la presa di posizione del sindaco Rosario Bonfanti sull'episodio che potrebbe essere letto come un'intimidazione all'agente della polizia municipale, ma potrebbe trattarsi anche di un atto di vandalismo.
"L'amministrazione comunale, condannando il vile gesto subito da un lavoratore in servizio presso la nostra cittadina, che si somma ad altri episodi già subiti dal personale in servizio presso il comando, esorta l'assistente – scrive Rosario Bonfanti nel documento diffuso ieri pomeriggio - e tutti gli agenti del corpo della Polizia Municipale a continuare a lavorare con la solita professionalità ed attaccamento al dovere finora profusi. La legalità e la trasparenza – aggiunge il primo cittadino palmese - non devono piegarsi o lasciarsi intimidire da atti incivili e criminosi, ma devono spronare gli onesti lavoratori a continuare a svolgere a testa alta il proprio dovere".
Bonfanti ha fatto riferimento alle intimidazioni subite in passato, a Palma di Montechiaro, dagli agenti della polizia municipale impegnati negli interventi per il rispetto della legalità.


Fonte:
Giornale di Sicilia
Articoli simili