mercoledì, 17 agosto 2022
spinner
Data di pubblicazione: 20 September 2013

Prostituta seminuda lancia scarpe contro i vigili

Primadanoi
Abruzzo
PESCARA. E' stata scovata dagli agenti della Polizia municipale nascosta tra i cespugli, seminuda, dopo aver appena lasciato un 'cliente'.
La donna, una prostituta di origine serba, H.C. 32 anni, quando ha visto le divise avvicinarsi, ha anche opposto resistenza, lanciando scarpe e altri oggetti verso gli agenti, che alla fine sono riusciti a fermarla.
E' l'episodio verificatosi nella tarda mattinata di ieri all'interno del parco D'Avalos, nell'ambito delle operazioni di controllo e monitoraggio della Riserva attivato dall'amministrazione comunale, ha spiegato il presidente della Commissione consiliare Sicurezza del Territorio Armando Foschi.
Il maggiore Agostinone, con i propri agenti assegnati al Nucleo speciale Ambiente, stava eseguendo il pattugliamento all'interno della Riserva, quando gli agenti sono stati attirati dai rumori provenienti da un gruppo di cespugli nella parte sud-ovest del parco, lontano dai giochi per i bambini, ma comunque una zona frequentata da chi pratica jogging.
Da quei cespugli gli agenti hanno visto distintamente allontanarsi un uomo, e allora hanno deciso di effettuare una verifica. In questo modo hanno scoperto una donna, completamente nuda dal bacino in giù, intenta a rivestirsi che, alla vista degli agenti, ha dato in escandescenze per cercare di sfuggire ai controlli, iniziando a lanciare nella loro direzione, scarpe, borsa, sassi e qualunque cosa fosse a portata di mano. Gli agenti sono comunque riusciti a fermarla. La donna ha affermato di risiedere in via Tavo presso una zia, ma un'ulteriore verifica ha smentito tale tesi, dunque la pratica è stata trasferita all'Ufficio stranieri della Questura per ulteriori accertamenti. Nel frattempo la donna è stata denunciata per atti osceni in luogo pubblico, resistenza a pubblico ufficiale con richiesta di provvedimento di via dal territorio.

IN PROGRAMMA NUOVI BLITZ
Nuova ondata di controlli serrati a partire da oggi su tutto il territorio cittadino contro il fenomeno della prostituzione, spaccio di droga e microcriminalità.
A condurre le verifiche sarà il Nucleo interforze che vede la partecipazione di Questura, Carabinieri, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato e Polizia municipale e che interverranno con dei veri e propri blitz nelle zone più 'calde' della città.
L'attività si concentrerà in particolare sul lungomare, ossia il tratto sud, dal confine con Francavilla al Mare al ponte del mare; poi nel tratto compreso tra la Madonnina sino alla Nave di Cascella; nel terzo tratto compreso tra la Nave di Cascella e la rotonda Paolucci; infine nel tratto compreso tra la Rotonda Paolucci e il complesso Le Naiadi; infine in piazza Sacro Cuore.
Le attività partiranno oggi dalle 18 alle 24 con le unità dell'Arma e della Polizia municipale; venerdì dalle 13 alle 19, con l'impiego di Polizia municipale e Carabinieri, e dalle 18 alle 24, con le unità della Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Polizia municipale; e ancora domenica dalle 18 alle 24 sempre con la Polizia di Stato e Polizia municipale.
Servizio a parte, invece, per i controlli antiprostituzione, che sono stati predisposti da venerdì a domenica, lungo la riviera nord e sud di Pescara con l'impegno della Polizia di Stato con l'ausilio dei vigili urbani.



Fionte:
Prima da noi
Articoli simili