mercoledì, 21 ottobre 2020
spinner
Data di pubblicazione: 07 July 2005

Pubblici esercizi NEWS

Pubblichiamo, su gentile concessione della scuola regionale di polizia locale dell'Emilia Romagna, un interessante parere in materia di pubblici esercizi e tulps.


I non abbonati possono richiedere l'invio del parere inviando una e-mail a ufficiosd@poliziamunicipale.it

clicca
qui per il parere


***********


novità SOLO PER GLI ABBONATI ALLA RIVISTA: Sabato 9 luglio 2005


Daniele Ruggeri analizza la questione con grande chiarezza redigendo un'analisi pratica con allegato il pronutario operativo delle fattispecie sanzionatorie.



Lo spunto per la presente trattazione è dato dalla recente risoluzione ministeriale del 23 novembre riguardo le competenze in materia di sanzioni riferite agli artt. 86 e 115 del T.u.l.p.s..

A ben vedere non è la prima volta che si interviene su un argomento di estremo interesse (almeno per la nostra categoria) , a volte arrivando a conclusioni opposte.
E’ opportuno pertanto fare il punto della situazione e proporre delle conclusioni in merito. Certamente queste ultime sono il frutto delle valutazioni personali del sottoscritto, che verranno qui motivate. Pertanto invito comunque il lettore a svolgere un’ analisi critica della questione, ben lieto di scambiare opinioni a riguardo.
In effetti la questione non è da poco e non basta un parere ministeriale come quello suindicato per dirimere ogni ragionevole dubbio.


Il parere del Ministero dell’Interno

Partiamo dunque dalla posizione del
Ministero dell’Interno (circ. 21 novembre 2004 prot. 27/-1/A-21) che è interessante in quanto ripercorre alcune tappe fondamentali della questione delle competenze in materia sanzionatoria:

L’esame del ministero si estende a definire la competenza sanzionatoria riguardo gli artt. 86 (esercizi pubblici) e 115 (agenzie di affari) del T.u.l.p.s., le cui funzioni amministrative , come è noto, sono di competenza comunale, ad esso trasferite con l’art. 19 del d.p.r. 616/77.
Il problema però nasce dalla formulazione dell’art. 17-
quinquies del t.u.l.p.s. ,
che testualmente recita :
“il rapporto relativo alle violazioni previste dagli articoli 17-bis e 221-bis è presentato al
Prefetto” . Guarda caso (...)

continua,.....


il allegato, solo per gli abbonati, il testo integrale dell'approfondimento CON IL PRONTUARIO (tot. 8 pagine)
233,7 kB
Articoli simili
  • 08 September 2008

    Assenze dal servizio

    Il commento di S. Martinelli alla nuova circolare "Brunetta".

  • 29 July 2008

    L'iter del pacchetto sicurezza

    L'aggiornamento quotidiano che ha portato all'approvazione e tutta la pratica operativa.

  • 29 December 2006

    Aumento multe

    Ecco la circolare e il dm con i nuovi importi aggiornati dal 1° gennaio.

  • 07 December 2006

    Polizia locale

    M. Rossetti, servizi in armi obbligatori e autonomia degli enti.

  • 02 October 2006

    Riforma codice stradale

    Tutte le notizie sul d.l. n. 262/06 convertito in legge n. 286/06.