domenica, 25 settembre 2022
spinner
10 November 2014

Corso ANUSCA

ad un agente, che si è iscritto a sue spese ad un corso costoso organizzato dalla Associazione ANUSCA associazione nazionale Ufficiale di stato civile e di anagrafe a Bologna e che ha fatto rituale richiesta di permesso studio art. 15/2 CCNL 2000 ancora mesi fa,il segretario comunale gli ha risposto solo oggi, a corso iniziato e dopo che lo stesso ha pagato 1.000,00 euro, la impossibilità di accogliere la sua domanda di permesso studio in quanto a suo dire la scuola che l'agente vorrebbe frequentare, rectius che già frequenta, non rientra nelle fattispecie di cui al citato art. 15 CCNL 2000 trattandosi di ente morale che non può, a suo avviso, rilasciare un titolo di studio riconosciuto dall'ordinamento pubblico. Poi si lascia andare a dei giudizi a dir poco strani sul fatto che l'agente abbia ripetutamente fruito del permesso in oggetto "che le ha consentito di ottenere ben tre diplomi di laurea, peraltro non attinenti alla sua posizione lavorativa".Analoga considerazione vale per l'abilitazione alla professione di ufficiale di Stato Civile che lei intende conseguire. Da ultimo non le nascondo il timore che i continui permessi a lei riconosciuti, alla luce delle considerazioni di cui sopra, possano configurare un danno erariale a questo Ente che di fatto non trae beneficio nemmeno indiretto dalle professionalità da lei acquisite fruendo dei permessi in oggetto." Cosa ne pensate, atteso che so per certo che l'agente in parola sarebbe felice di dismettere la uniforme per fare l'ufficiale di stato civile e che i diplomi di laurea sono stati dallo stesso ottenuti per fattori di cultura personale ancorché non attinenti alla nostra professione. grazie

Vuoi visualizzare la risposta del quesito?

Acquista il quesito