lunedì, 15 agosto 2022
spinner
Data di pubblicazione: 29 June 2022

Videosorveglianza e Fototrappole

Convegno
Videosorveglianza e Fototrappole contro gli abbandoni e i depositi incontrollati di rifiuti: tutela dell’ambiente e tutela della privacy a confronto
 
 
  29 Giugno 2022, 9:00 - 13:00   Comuni fino a 6.000 ab. (max 3 iscritti) - € 250 6.001 - 15.000 ab. (max 5 iscritti) - € 350 15.001 - 30.000 ab. (max 7 iscritti) - € 450 oltre 30.000 ab. (max 9 iscritti) - € 550   Quota di iscrizione individuale € 150   Gratuito per Enti associati ad Acsel Associazione
 

 

 

Docente: Gaetano Alborino - Avvocato - Funzionario di Polizia Metropolitana di Napoli – Autore di articoli e pubblicazioni in materia di ambiente.

 

 

1° parte. L’accertamento degli illeciti ambientali

 

  • L’abbandono e il deposito incontrollato dei rifiuti nel nuovo Testo Unico dell’Ambiente
  • Il deposito temporaneo: gli aspetti leciti e i rischi di illegalità connessi
  • Gli adempimenti e i provvedimenti della Pubblica Amministrazione nel caso di abbandono di rifiuti effettuato da ignoti su aree pubbliche e private
  • Gli obblighi e le competenze del Comune nel ripristino dello stato di luoghi
  • L’abbandono di rifiuti e il deposito incontrollato sulle aree del demanio
  • L’abbandono di rifiuti su aree di proprietà dello Stato: casi e procedure da adottare
  • Un caso ricorrente: i rifiuti sui cigli della strada. A chi compete la rimozione e lo smaltimento nel recente orientamento della giurisprudenza?
  • La competenza ad irrogare le sanzioni amministrative. L’ordinanza ingiunzione: il termine per l’emissione. Il giudizio di opposizione avverso le ordinanze ingiunzione applicative delle sanzioni amministrative ambientali.
  • La realizzazione e gestione della discarica abusiva: un concetto definito solo dalla Giurisprudenza. La differenza con l’abbandono di rifiuti
  • La combustione illecita di rifiuti
  • La disciplina sanzionatoria in materia di rifiuti

 

 

2° Parte. Gli adempimenti in materia di privacy in riferimento alla videosorveglianza fissa e mobile

 

  • La videoregistrazione come prova documentale di un illecito

  • Il rilievo dell’immagine, in quanto dato personale, nella disciplina Privacy

  • Il trattamento dei dati personali nella raccolta, registrazione e conservazione delle immagini

  • Adempimenti applicabili a soggetti pubblici e privati

  • L’ente pubblico quale titolare del trattamento

  • Le informazioni sul trattamento dei dati

  • Informazioni da fornire qualora i dati personali siano raccolti presso l’interessato

  • Obblighi di valutazione d’impatto sulla protezione dei dati

  • I limiti temporali di conservazione dei filmati di videosorveglianza

  • Videosorveglianza e depositi di rifiuti negli orientamenti del Garante della Privacy

  • Come deve considerarsi un accertamento di un illecito ambientale rilevato con strumenti di videosorveglianza, quando questi ultimi sono utilizzati in violazione della normativa Privacy?

  • Le riprese effettuate per indagini di polizia giudiziaria per l’accertamento di reati ambientali

  • Il trattamento dei dati personali effettuato, per finalità di polizia, da organi, uffici e comandi di polizia

  • Mezzi di ricorso, responsabilità e sanzioni in materia di Privacy

  • Casistica di ordinanze di ingiunzioni adottate dal Garante della Privacy in materia di videosorveglianza

  • Schema di Regolamento comunale per la disciplina della videosorveglianza attraverso telecamere fisse o mobili (cd. Fototrappole) delle aree sensibili all’abbandono dei rifiuti

 

 

Q&A: domande e risposte

 

COME PARTECIPARE

 

Per partecipare è sufficiente il collegamento internet.  

Ciascun partecipante potrà scaricare direttamente dal sito www.acselsrl.it l'attestato di partecipazione, le Slide e ogni altro materiale didattico fornito dal docente. La registrazione del Webinar resterà a disposizione di ciascun partecipante a tempo indeterminato.

 

REQUISITI DI SISTEMA

 

Per partecipare occorre un pc con collegamento internet e casse o cuffie audio