mercoledì, 20 febbraio 2019
spinner
11 settembre 2018

Produttori agricoli

Commercio

Prescindendo dalle problematiche di tipo edilizio, da un punto di vista commerciale se un'azienda agricola vende propri prodotti in un lotto di terreno (diverso da quello dove ha sede l’azienda agricola e diverso da quello ove produce) ove  ha allestito una struttura di vendita costituita da:

- una casetta in legno (dimensioni m 2,50 x 2,10 circa e altezza m 2,40) contenente bilancia, cassa e prodotti trasformati e confezionati;

- una cella frigo adiacente praticabile (m 1, 35  x 1,35 e altezza circa 2 m) per lo stoccaggio di ortofrutticoli;

- una struttura in legno tipo tettoia con copertura impermeabile con ingombro pari a m 3,70 x 5,80 circa, sotto la quale sono sono esposti prodotti ortofrutticoli,

la presenza di tali strutture fa escludere la vendita su superfici all’aperto nell’ambito dell’azienda agricola e quindi che non è necessaria la comunicazione di inizio attività (art. 4, comma 1, del d.lgs. n. 228/2001) ?

Queste strutture configurano quindi una vendita al dettaglio in locali aperti al pubblico necessitante di comunicazione al Sindaco (art. 4, comma 4, del d.lgs. n. 228/2001)?

Ringraziandovi per il lavoro svolto porgiamo distinti saluti.

Immagini allegate

Vuoi visualizzare la risposta del quesito?

Acquista il quesito