lunedì, 8 agosto 2022
spinner

Utilizzo autocarro

Maurizio Graffietti
02/03/2021 - 14:52
Originale postato da Werner Bergmann

Buongiorno,

abbiamo acquistato un furgone immatricolato N1 ad uso privato con 4 posti e volevo sapere se il nostro collaboratore può usarlo sia in modo privato (anche sabato e domenica) e trasportare persone senza limitazioni (max. 4 persone).

Sulla carta di circolazione è indicato così: (J) N1 (J.1) Autocarro per trasporto di cose - uso proprio (J.2) BB (Furgone (N1-N2-N3)) (S.1) 4   Mille grazie per l'informazione e cordiali saluti

Se il furgone è intestato ad una azienda e comunque a soggetto con Partita IVA può avere la detraibilità IVA al 100% e tutti i costi annessi possono essere detratti al 100% ma non può essere usato a scopi privati, quindi trasportare cose non inerenti l 'attività dell'azienda o persone non facenti parte dell'azienda a cui è intestato etc. ma ATTENZIONE ( e questo è importante) quanto detto vale solo da un punto di vista fiscale e non per il Codice della Strada Il più grosso errore commesso dagli organi di controllo della circolazione stradale è quello di mescolare il CdS con le leggi fiscali. L’esempio più palese è quello dell’autocarro N1 – USO PROPRIO intestato ad una ditta che trasporta persone private e cose ad uso privato non inerenti all’attività svolta dal proprietario dell’autocarro. Innanzitutto l’Agente su strada non ha a disposizione la documentazione (certificato CCIAA , statuto, l’elenco soci e i nominativi di tutti i dipendenti dell’impresa, etc.) per capire se le persone e le cose trasportate sono inerenti all’azienda proprietaria dell’autocarro, non ha neanche i registri contabili e/o i registri IVA per sapere come viene trattato fiscalmente quell’autocarro (l’azienda potrebbe aver applicato una minor detrazione all’autocarro proprio in proporzione al tempo di utilizzo privato secondo il principio del Pro Rata Temporis) e non ha soprattutto la conoscenza delle leggi in materia fiscale per poter applicare sanzioni riferite alle stesse leggi.

L’agente su strada ha a disposizione il libretto di circolazione sul quale sarà indicato che trattasi di un autocarro Uso Proprio per trasporto di cose nel piano di carico e questo sta avvenendo e sarà  indicato anche il numero di persone che l’autocarro può trasportare nei rispettivi posti a sedere e anche questo sta avvenendo, null’altro lo riguarda, (cosa ben diversa se trattasi di Uso da Terzi)  solo se ha dei dubbi su una violazione delle leggi di natura fiscale potrà al massimo fare una segnalazione agli organi di Polizia Tributaria, Guardia di Finanza, etc su quanto rinvenuto al momento del controllo su strada e poi sarà iniziativa degli organi preposti di fare i dovuti accertamenti presso la sede della ditta ed eventualmente applicare delle sanzioni esclusivamente di natura fiscale ma che non c’entrano nulla con l’art.82/83/54 del C.d.S.

caterina izzo
09/08/2021 - 15:21

Buonasera,

ho acquistato un Caddy della Volkswagen omologato  autocarro J:N1,J.1:AUTOCARRO PER TRASPORTO DI COSE-USO PRORPIO, J.2:FO, . Vorrei togliere la griglia di separazione tra il bagagliaio e i sedili posteriori. So che c'è una legge del 1996 che vieta la rimozione. La riporto di seguito:

(1) Pubblicato nella Gazz. Uff. 21 giugno 1996, n. 144.

IL MINISTRO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE Visto il decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 «Nuovo codice della strada» come modificato dal decreto legislativo 10 settembre 1993, n. 360, ed in particolare l'art. 71 che prevede che con decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione siano emanate le prescrizioni tecniche afferenti alle caratteristiche costruttive e di equipaggiamento dei veicoli a motore e dei loro rimorchi e l'art. 232 che attribuisce a detti decreti natura regolamentare; Visto l'art. 227 del decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495 «Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada» che individua nell'appendice V al titolo III le caratteristiche costruttive e funzionali oggetto di decreti del Ministro dei trasporti ed in particolare il punto «D», lettera g), dell'appendice citata: «Protezione contro lo spostamento del carico»; Udito il parere del Consiglio di Stato espresso nell'adunanza generale del 4 maggio 1995; Vista la comunicazione al Presidente del Consiglio dei Ministri, a norma dell'art. 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400 (nota n. 4722 del 24 ottobre 1995); Adotta il seguente regolamento: 1. Prescrizioni generali. 1. Gli autoveicoli di cui all'art. 54, comma 1, lettera d), del nuovo codice della strada emanato con decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (2), debbono essere muniti di una cabina di guida separata dal vano destinato alla merce. 2. Qualora si tratti di autocarri con carrozzeria chiusa o furgone, che nel seguito verrà comunque denominata furgone, anche se derivati da autoveicoli in origine destinati ad usi diversi dal trasporto di cose, deve essere realizzata una separazione tra vano di guida e vano merce, fissata in modo solido ed inamovibile alla carrozzeria. 3. Le prescrizioni minime cui tale separazione deve rispondere sono dettate in relazione alla massa complessiva a pieno carico dei veicoli cui si riferiscono congiuntamente o in alternativa alle procedure di omologazione del tipo o di approvazione in unico esemplare.

So anche che c'è una legge del 2007 dell'unione europea che dice che non è più obbligatorio tenere la griglia, la riporto qui di seguito.

Normativa 2007/46/CE: eliminazione della griglia
In generale, i veicoli a motore progettati e costruiti per il trasporto di merci aventi almeno quattro ruote e massa non superiore a 3,5 tonnellate, nella classificazione internazionale, rientrano nella categoria di omologazione N1; i veicoli a motore destinati al trasporto persone, con al massimo nove posti, compreso quello del conducente, invece, rientrano nella categoria M1. L’omologazione è di esclusiva competenza del Costruttore e dipende dalla conformità alle pertinenti disposizioni amministrative e alle prescrizioni tecniche in materia di sicurezza, consumi ed emissioni inquinanti secondo la Direttiva europea 2007/46/CE recepita con Decreto del ministero delle Infrastrutture e Trasporti del 28 aprile 2008. Il numero o codice di omologazione caratterizza ogni tipo di veicolo e individua univocamente i dati tecnici (tipo di motore, tipo di carrozzeria, numero di posti, dimensioni caratteristiche, ecc.). Uno stesso modello di veicolo può essere omologato dal Costruttore in più categorie, in modo che sia possibile, poi, immatricolarlo a seconda delle esigenze, come autoveicolo o come autovettura. Per l’omologazione N1, tra l’altro, non è più necessaria la divisione tra abitacolo e vano di carico attraverso paratie metalliche o griglie, la Direttiva europea 2007/46/CE, infatti, ha abolito quest’obbligo, dando il via libera alle Case su qualunque tipologia di veicolo, non solo i furgoni, ma anche berline e monovolume, ad esempio.

 

Vorrei essere sicura che se la tolgo e dovessi subire un controllo da parte delle autorità sarei soggetta a sanzione. 

Grazie mille,

caterina Izzo

Olimpio Riccardi
19/11/2021 - 14:12

Salve, ho una ford fiesta autocarro n1, per trasporto di cose, uso proprio, f0.S1, numero di posti a sedere 2

Avrei 2 domande e spero sappiate rispondermi:

1) È un problema che ci siano tutti i sedili anche se è omologata per 2?Devo togliere per forza i sedili dietro o è sufficiente viaggiare con massimo 2 persone? 

2) Non è presente paratia. È vero che non è più obbligatoria? (vedi normativa 2007/46/ce)

 

Grazie mille per il vostro supporto 

 

 

paola borgis
28/05/2022 - 12:17

Buongiorno, sto valutando l'acquisto di un opel vivaro immatricolato N1 uso proprio con possibilita' di trasportare 6 persone. Sono un privato cittadino e non ho partita IVA. Si tratta di un'immatricolazione furgone di un veicolo che in realta' non ha cassone di carico perche' esteticamente ha tutte le caratteristiche di una normale automobile (spero di essere stata chiara). Vista la normativa europea del 2007 che rende la griglia di separazione facoltativa, quella che e' montata sul vivaro immatricolato 2016 puo' essere rimossa?

Articoli correlati
  • 09 September 2014

    Pubblicita' su autocarro

    Buongiorno.


    La situazione  e' la seguente.  In una strada comunale e' presente da almeno due mesi  nella stessa posizione un autocarro (immatricolato il 22/05/1988...) intestato a persona fisica ( per es. MARIO ROSSI) che risiede in altro Comune. Di recente MARIO ROSSI ha aperto...

  • 02 December 2008

    Passeggeri su autocarri

    I requisiti e le condizioni per il trasporto di persone su autocarri.

  • 08 September 2015

    Falsi autocarri

    Vigili di finanza: le autovetture immatricolate come autocarri.