martedì, 25 settembre 2018
spinner
Data di pubblicazione: 13 settembre 2018

Produttori agricoli

QUESITO DI UN ABBONATO

Prescindendo dalle problematiche di tipo edilizio, da un punto di vista commerciale se un'azienda agricola vende propri prodotti in un lotto di terreno (diverso da quello dove ha sede l’azienda agricola e diverso da quello ove produce) ove ha allestito una struttura di vendita costituita da:

- una casetta in legno (dimensioni m 2,50 x 2,10 circa e altezza m 2,40) contenente bilancia, cassa e prodotti trasformati e confezionati;

- una cella frigo adiacente praticabile (m 1,35  x 1,35 e altezza circa 2 m) per lo stoccaggio di ortofrutticoli;

- una struttura in legno tipo tettoia con copertura impermeabile con ingombro pari a m 3,70 x 5,80 circa, sotto la quale sono sono esposti prodotti ortofrutticoli,

la presenza di tali strutture fa escludere la vendita su superfici all’aperto nell’ambito dell’azienda agricola e quindi che non è necessaria la comunicazione di inizio attività (art. 4, comma 1, del d.lgs. n. 228/2001) ?

Queste strutture configurano quindi una vendita al dettaglio in locali aperti al pubblico necessitante di comunicazione al Sindaco (art. 4, comma 4, del d.lgs. n. 228/2001)?

Ringraziandovi per il lavoro svolto porgiamo distinti saluti.

 

CLICCA QUI per leggere la risposta di Mario Serio.

Immagini allegate
Articoli simili
  • 12 giugno 2006

    Targhe di servizio

    Ci siamo! Pubblicato il decreto che entrerà in vigore il 27 giugno!

  • 09 maggio 2005

    Taratura strumenti

    Possono essere effettuate dai produttori, lo conferma il Mit però..

  • 07 febbraio 2005

    Patente a punti ko/5

    L'attesa circolare ministeriale sugli effetti della sentenza n. 27/2005.

  • 26 ottobre 2004

    Lombardia e P.E.

    A. Gardina commenta la nuova legge sulle vendite straordinarie

  • 21 novembre 2003

    Nuovo fermo & 110 tulps

    Convertito in legge con una leggera modifica il decreto n. 269.